Gravidanza:dieta vegetariana può aumentare rischio falsi positivi allo screening per la sindrome di Down

Gravidanza: dieta vegetariana può aumentare rischio di falsi positivi allo screening per la sindrome di DownLe donne incinte che seguono diete vegetariane hanno maggiori livelli di beta-hCG libera, il che potrebbe aumentare il tasso di false positività allo screening per la sindrome di Down. Ciò suggerisce l’opportunità di stabilire livelli soglia di beta-hCG diversi in…

Increasing leptin, a protein involved in regulating body weight, ……………..

DALLAS – Feb. 9, 2004 – Increasing leptin, a protein involved in regulating body weight, in laboratory animals transforms fat-storing cells into unique fat-burning cells, researchers at UT Southwestern Medical Center at Dallas report. They speculate that these findings could provide “a quick and safe solution” to the obesity problem in humans.Researchers attribute the change…

Sindrome metabolica predettivi di rischio cardiovascolare nelle donne , non l’adiposità

Sindrome metabolica predittiva di rischio cardiovascolare nelle donne, non l’adiposità La classificazione dello status metabolico è più accurata nel predire il rischio cardiovascolare rispetto al BMI nelle donne. È infatti provato che le donne di peso normale con sindrome metabolica sono maggiormente a rischio, ma non quelle in sovrappeso con metabolismo normale. Nonostante il fatto…

Grassi alimentari:un fattore di rischio per la degenerazione maculare senile

Grassi alimentari: un fattore di rischio per la degenerazione maculare senile 14 Gennaio 2004Un consumo elevato di grassi potrebbe aumentare il rischio di progressione della degenerazione maculare correlata all’età (AMD). Lo suggerisce uno studio pubblicato di recente sugli Archives of Ophthalmology.StudioJohanna M. Seddon del Massachusetts Eye and Ear Infrimary di Boston e alcuni colleghi hanno…

Omocisteina e Vitamine

Ridurre l’omocisteinemia in pazienti che hanno avuto un ictus per mezzo delle vitamine B6, B12 e dell’acido folico non basta a diminuire il pericolo di un altro evento cardiovascolare, né ha effetto sulla mortalità. Ridurre l’omocisteinemia in pazienti che hanno avuto un ictus per mezzo delle vitamine B6, B12 e dell’acido folico non basta a…

Chiarimenti Ministeriali sulle Etichette Alimentari

Il ministero delle attività produttive ha fornito alcuni chiarimenti sull’etichettatura dei prodotti alimentari CHIARIMENTI MINISTERIALI SULLE ETICHETTE ALIMENTARICon una circolare pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 7 gennaio 2004, il ministero delle Attività Produttive ha fornito alcuni chiarimenti sull’etichettatura dei prodotti alimentari. Se ne fa di seguito una sintesi.· Uova fresche. Questo termine può essere usato…

L’ndice di massa corporea in età adulta getta le sue fondamenta durante l’adolescenza

L’indice di massa corporea in età adulta getta le sue fondamenta durante l’adolescenza 13 Gennaio 2004L’indice di massa corporea (BMI) dell’adolescenza e i cambiamenti nell’attività fisica nel passaggio dall’adolescenza all’età adulta sono buoni predittori del BMI in età adulta. La segnalazione viene da uno studio pubblicato di recente sugli Archives of Pediatrics and Adolescent Medicine.StudioElisabeth…

Acido folico,Mamme tranquille

L’acido folico (folato), è la vitamina B9. Non viene prodotto dall’organismo ma deve essere assunto con il cibo e dalla flora batterica intestinale, e il fabbisogno quotidiano in condizioni normali è di circa 0,2 mg. Negli ultimi decenni, l’acido folico è stato riconosciuto come essenziale nella prevenzione delle malformazioni neonatali, particolarmente di quelle a carico…