Physical inactivity and central obesity prior to a diagnosis of colorectal cancer are associated with poorer survival, according to a report in the January 2006 issue of Gut.

NEW YORK (Reuters Health) We have now shown that modifiable lifestyle factors that were known to reduce the incidence of colorectal cancer can also reduce the mortality in cases diagnosed with the disease,.Dr. Andrew M. M. Haydon from Monash Medical School, Melbourne, Australia told Reuters Health. “This strengthens the argument supporting the public health message…

Più neuroni, meno peso

Il CNTF stimola la crescita di neuroni ipotalamici che rispondono alla leptina Un composto che aiuta a perdere peso potrebbe funzionare stimolando la crescita di nuove cellule nel centro cerebrale di controllo dell’appetito. Se la scoperta venisse confermata, si tratterebbe di una delle prime dimostrazioni degli effetti della crescita di nuovi neuroni nel cervello di…

Proteine contro la fame

Scoperto il meccanismo che porta a mangiare di meno Secondo un articolo pubblicato sul numero di novembre della rivista “Cell Metabolism”, alcuni ricercatori francesi hanno trovato nuove prove per spiegare il fatto che le diete ricche di proteine limitano l’appetito. La scoperta suggerisce un nuovo legame fra la fame e i macronutrienti presenti nell’alimentazione. I…

Psychological and Behavioral Risk Factors for Obesity Onset in Adolescent Girls: A Prospective Study.

EstrattoPoiché poco si conosce sui fattori di rischio per l’obesità, gli autori hanno studiato se alcune variabili psicologiche e comportamentali predicono la futura insorgenza di uno stato di obesità.I dati sono stati raccolti in uno studio prospettico su 496 adolescenti femmine che hanno completato la valutazione basale all’età di 11-15; è stato condotto un follow-up…

CIBI CRUDI? UNA MODA RISCHIOSA

Sta emergendo un nuovo tipo di malattia alimentare che vede alcune persone ossessionate dalla ricerca di alimenti che consentano di migliorare la salute. Si tratta di un comportamento simile a quello delle persone che soffrono di anoressia o bulimia, salvo che questi pazienti si preoccupano esageratamente della quantità di cibo consumato, i soggetti affetti da…

Can we Simultaneously work toward the prevention of Obesity and Eating Disorders in Children and Adolescents?

Data la crescente prevalenza di obesità in bambini e adolescenti è aumentato l’interesse verso la sua prevenzione. Una domanda importante è se possiamo lavorare contemporaneamente sulla prevenzione di obesità e disturbi alimentari. Per rispondere a questa domanda dobbiamo determinare se (a) c’è la necessità di un approccio integrato, (b) possiamo accomunare queste due diverse aree…

Olio di soia alternativa ad olii idrogenati, presto fuori produzione

Nei pazienti con elevato colesterolo LDL non sottoposti a terapia ipolipidemizzante, una dieta contenente i nuovi olii di soia i cui profili degli acidi grassi sono stati alterati porta a profili lipididi e lipoproteici più favorevoli rispetto al consumo degli olii di soia parzialmente idrogenati attualmente disponibili, che verranno presto messi fuori produzione dall’industria alimentare.…

Anno nuovo, cibi più sicuri: in vigore nuove leggi su alimenti e mangimi

Il 1 gennaio 2006 è stata una giornata importante per la sicurezza alimentare in Europa, grazie all’entrata in vigore di un ricco corpo di regolamenti su cibo e alimentazione: il pacchetto legislativo sull’igiene alimentare, i criteri microbiologici da applicare alle derrate, la regolazione dei controlli ufficiali su alimenti e mangimi per gli animali, il regolamento…