Ipertensione da obesità: coinvolto il simpatico

Bloccare il sistema nervoso autonomo che regola le reazioni di attacco o fuga o le reazioni noradrenaliniche è efficace per la normalizzazione repentina della pressione nei soggetti obesi. Ciò supporta la teoria secondo cui il sistema noradrenergico sia in larga parte responsabile dell’ipertensione da obesità. Questo a sua volta suggerirebbe che inibire il sistema noradrenergico…

Stress ossidativo: valutazione accurata

Molto rilievo è stato recentemente attribuito ai marcatori biochimici dello stress ossidativo tra i quali, tanto per citarne alcuni, ricordiamo le vitamine (A, E), alcuni minerali, acidi grassi, flavonoidi, polifenoli e il glutatione. Un’accurata valutazione dello stress ossidativo, tuttavia, deve contemplare un’approfondita diagnostica dello stato nutrizionale, che tenga conto dello stile di vita dell’individuo, delle…

Prodotti dietetici e per la prima infanzia

I prodotti dietetici e gli alimenti per la prima infanzia sono regolamentati dal decreto legislativo 27 gennaio 1992 n.111, che recepisce la direttiva CE n. 89398; il regolamento di attuazione della predetta legge è dato dal D.P.R. 19 gennaio 1998, n. 131.Tali prodotti devono: distinguersi nettamente dagli alimenti di consumo corrente; essere adatti all’obiettivo nutrizionale…

Meno sale e tutto iodato

Risultati della campagna realizzata dalla Regione del Veneto e il disegno di legge promosso dal Ministero della Salute La carenza di iodio è responsabile di alcune patologie della tiroide. Lo iodio è, infatti, un elemento indispensabile per la sintesi degli ormoni tiroidei, in sua assenza la tiroide si adatta riducendo l’eliminazione urinaria e aumentando visibilmente…

Integratori alimentari e alimenti arricchiti

Tali prodotti non possono essere considerati “dietetici” in quanto non sono concepiti per rispondere ad esigenze nutrizionali o condizioni fisiologiche particolari. Il loro impiego ha lo scopo di ottimizzare gli apporti nutrizionali, fornire sostanze di interesse nutrizionale ad effetto protettivo o trofico e migliorare il metabolismo e le funzioni fisiologiche dell’organismo.Attualmente, in mancanza di una…

Obesità ed apnea ostruttiva nel sonno fattori predittivi indipendenti di

Un recente studio suggerisce che apnea ostruttiva nel sonno (OSA) edobesità, benchè connesse, sono probabilmente fattori predittivi indipendentidi fibrillazioneflutter atriale nei soggetti al di sotto dei 65 anni: ciòha importanti implicazioni non solo ai fini della comprensione dellafisiopatologia della fibrillazione atriale, ma anche per via dell’incidenzain aumento dell’obesità. Precedenti studi avevano suggerito che l’obesitàsia un…

Obesità ed apnea ostruttiva nel sonno fattori predittivi indipendenti di

Un recente studio suggerisce che apnea ostruttiva nel sonno (OSA) ed obesità, benchè connesse, sono probabilmente fattori predittivi indipendenti di fibrillazioneflutter atriale nei soggetti al di sotto dei 65 anni: ciò ha importanti implicazioni non solo ai fini della comprensione della fisiopatologia della fibrillazione atriale, ma anche per via dell’incidenza in aumento dell’obesità. Precedenti studi…

L’età di introduzione del glutine nell’alimentazione dei bambini è associata al rischio di autoimmunità glutine-indotta

Mentre l’assunzione di glutine è responsabile dell’insorgenza dei segni e dei sintomi della celiachia, non è noto quali siano i fattori associati alla comparsa iniziale della malattia.Ricercatori della Colorado University a Denver, hanno valutato se il momento dell’esposizione in età infantile al glutine con la dieta fosse correlata con lo sviluppo di autoimmunità glutine-indotta.Uno studio…