Leptina, grelina ed esercizio fisico

Sebbene molti e diversi lavori sperimentali abbiano recentemente chiarito le conoscenze sull’eziopatogenesi dell’obesità, questa patologia cronica e degenerativa resta un enorme problema di salute pubblica irrisolto, specie nei Paesi occidentali. Il nocciolo della questione resta quello della gestione, sia per quanto riguarda il trattamento che per la prevenzione. In proposito, le acquisizioni più recenti dell’endocrinologia,…

Cioccolato e cuore

Come è già noto il cioccolato, grazie alle sue endorfine, ha delle proprietà benefiche per i disturbi dell’umore. Ultimamente però il magico cioccolato sembra avere potenzialità salutari anche per l’apparato cardiovascolare. Ne sono convinti i ricercatori australiani del Nutritional Physiology Research Centre di Sidney che hanno recentemente pubblicato un’indagine condotta su volontari sani. Dai risultati…

Più obesità, più morbidità

Negli USA attualmente l’obesità sta crescendo in maniera esponenziale. Più cresce il BMI e più si moltiplica il rischio delle morbidità associate con i relativi costi sanitari. Le nuove stime sono giunte a dati shockanti. Dal 2000 al 2005, negli USA, il tasso d’incremento dell’obesità ha superato il 24%. E per l’obesità di grado severo,…

Le calorie contano di più

Chi sta cercando di perdere peso con una dieta, deve tenere ben presente il conto delle calorie, più che della qualità degli alimenti assunti. Questo è quanto emerge da una ricerca condotta presso il Human Nutrition Center on Aging della Tufts Uiversity. Nello studio sono stati coinvolti 34 soggetti volontari sani in sovrappeso, sia uomini…

Le sorprese della lipolisi

Un gruppo di ricercatori americani ha identificato una proteina che sembrerebbe regolare la distribuzione alle cellule dei grassi provenienti dalla dieta, svolgendo un ruolo chiave nel processo lipolitico dei chilomicroni. La lipoprotein lipasi (LpL) è l’enzima deputato all’idrolisi deitrigliceridi contenuti nei chilomicroni, ma fino ad oggi non era nota la proteina in grado di favorire…

Troppo pigri, ma non troppo pesanti!?

Se i bambini italiani vantano il primato europeo per l’obesità, i loro genitori invece forse si salvano. Anzi, gli adulti italiani mostrerebbero, oggi, il miglior rapporto pesoaltezza in Europa e un tasso d’obesità tra i più bassi del pianeta.Eppure, circa 35 milioni di italiani (60-65% della polazione) sono sedentari incalliti e solo 12 milioni (20%)…

Più magri, ma buoni lo stesso

Le nuove esigenze nutrizionali degli italiani si rispecchiano nelle nuove produzioni industriali, oggi decisamente salutistiche. Basta pensare ai salumi che da qualche anno sono oggettivamente ‘dimagriti’. Negli ultimi venti anni molti prodotti alimentari hanno subito trasformazioni innovative, soprattutto una riduzione del contenuto dei grassi a favore della salute del consumatore. Per esempio, se 100 grammi…