Troppo sale mette il cuore a rischio

Una recente metanalisi pubblicata su British Medical Journal ha confermato che un’elevata assunzione di sale è strettamente associata a un aumento del rischio di patologie cardiovascolari. In particolare, alcuni ricercatori coordinati da Pasquale Strazzullo del Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale dell’Università Federico II di Napoli prendendo in considerazione trial presenti nei database Medline (1966-2008),…

Aumento del volume atriale negli obesi

Secondo uno studio pubblicato su Journal of the American College of Cardiology, l’obesità rappresenterebbe il maggiore fattore di rischio di aumento del volume atriale sinistro (Left atrial enlargement, Lae). Ricercatori tedeschi hanno, per la prima volta, stabilito i parametri che nella popolazione generale possono causare alterazioni delle dimensioni dell’atrio sinistro e, conseguentemente, incrementi del rischio…

Vi e’ un possibile legame tra eventi cardiovascolari e sibutramina

I risultati preliminari dello studio SCOUT hanno evidenziato una possibile relazione tra il trattamento con Sibutramina e gli eventi cardiaci, quali l?infarto miocardico, l?ictus, l?arresto cardiaco resuscitato o la morte. La Sibutramina (in Italia Reductil) ? un farmaco definito un soppressore dell?appetito, che agisce inibendo il riassorbimento della serotonina e della noradrenalina. Lo studio SCOUT…

Il semplice taglio delle calorie non è sufficiente per aumentare la longevita?

Una ricerca condotta dai ricercatori dell’Institute of Healthy Ageing dell’University College di Londra (GB), pubblicata sull’ultimo numero di ‘Nature? suggerisce che un?alimentazione con un giusto mix di sostanze nutritive, in particolare proteine, aiuta a invecchiare in salute pi? del semplice taglio delle calorie. Il team di Linda Partridge ha indagato sugli effetti di restrizione calorica…

La modificazione dell’enzima PKM2 contrasta la fame di glucosio delle cellule cancerose

I ricercatori del Winship Cancer Institute della Emory University hanno scoperto come la modificazione dell’enzima PKM2 possa contrastare la fame di glucosio delle cellule cancerose, nota anche come ‘effetto Warburg’. Le cellule cancerogene, spiega Jing Chen, che ha collaborato allo studio, possono anche agire in assenza di ossigeno e beneficiare della glicolisi delle cellule sane,…

Diabete: obesi piu’ esposti al diabete per via della molecola cxcl5, prodotta da alcune cellule del tessuto adiposo

Scoperta molecola responsabile dello sviluppo dell’insulino-resistenza e del diabete di tipo 2 nelle persone in sovrappeso od obese. Un gruppo di ricercatori europei ha scoperto che le persone obese hanno una grande quantita’ della molecola ‘CXCL5′, prodotta da alcune cellule del tessuto adiposo. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Cell Metabolism. La sedentarieta’ e…

Consumo di uova nella terapia della degenerazione maculare senile

Secondo uno studio pubblicato su American Journal of Clinical Nutrition, l’assunzione giornaliera di quest’alimento da parte di persone anziane con bassi valori di densità ottica dei pigmenti maculari, è in grado di ridurre il rischio di degenerazione maculare. Consumare regolarmente uova contribuisce a prevenire alcuni gravi disturbi visivi legati all’età. In particolare, l’assunzione giornaliera di…